<

Translators of the World Unite ...


Home

Professional profile

Qualifications

Areas of Specialisation

Computer-assisted translation (CAT)

Examples of translations

Interpreting (IT<>EN)

Rates
Contact

--o--

English
Italiano

Translations from Italian into English - Government documentation / EU



Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

PRESIDENZA ITALIANA DELL’UNIONE EUROPEA
(1 LUGLIO – 31 DICEMBRE 2003)
Orientamenti e priorità nel settore della ricerca

PREMESSA
L’investimento nella conoscenza per incrementare la competitività e l’occupazione costituisce uno degli impegni più ambiziosi e decisivi dell’Unione Europea.
L’Europa, pur vantando una posizione di primo piano nella ricerca in molti settori scientifici, non dispone tuttavia di un sistema ricerca in grado di attrarre un numero sufficiente di investimenti produttivi e di risorse umane qualificate, sia dal suo interno che dal resto del mondo.
Con la creazione dello Spazio Europeo della Ricerca e dell’Innovazione si è inteso aprire una nuova fase, fornendo ulteriore impulso al processo di integrazione comunitaria, per rispondere adeguatamente all’obiettivo ambizioso, sollecitato nel Consiglio Europeo di Lisbona del 2000 di una Unione Europea al vertice della competitività internazionale.
I recenti Consigli Europei hanno offerto un ventaglio interessante, di indicazioni, utili allo sviluppo di una politica integrata nel settore della Ricerca e dell’Innovazione: la creazione di nuove reti di eccellenza, la crescita degli investimenti nelle risorse umane, la promozione della mobilità, una più stretta connessione tra scienza e mercato.
La portata impegnativa di simili azioni richiede, tuttavia, l’avvio di riflessioni anche sul piano giuridico-istituzionale, al fine di elaborare un quadro giuridico organico, che possa rintracciare nell’assetto dei Trattati una evidenza coerente con le scelte adottate in altri settori come quelli della politica agricola e monetaria.
L’avanzato ed irreversibile processo di allargamento, inoltre deve realizzare una preziosa opportunità nel cogliere il valore dell’estensione geopolitica in atto e del conseguente pluralismo culturale indotto.
Un sistema di ricerca “multicentrico”, alimentato dai contributi differenziati nelle tematiche, nelle competenze disciplinari, nei processi di accumulo di conoscenze e di relativa valorizzazione, può trovare favorevole attuazione anche di fronte al traguardo dell’integrazione.
Sulla base di tale premessa è stato tracciato il quadro tematico, appartenente alla Presidenza italiana.

The Italian Ministry for Education, Universities and Research

ITALIAN PRESIDENCY OF THE EUROPEAN UNION
(1 JULY – 31 DECEMBER 2003)
Orientations and priorities in the research sector

PREMISE
Investment in knowledge with the purpose of increasing competitiveness and employment is one of the most ambitious and decisive commitments of the European Union.
While it can claim to have attained a prestigious level in many sectors of scientific research, Europe however does not have a research system available capable of attracting a sufficient number of productive investments and qualified human resources, both from within its borders and from the rest of the world.
With the creation of the European Space of Research and Innovation it was intended that a new phase should be initiated, providing further stimulus to the process of Community integration in order to ensure adequate response for the ambitious objective of working towards a European Union leading international competition, as solicited in the Lisbon European Council in the year 2000.
Recent European Councils have offered an interesting range of indications useful for the development of an integrated policy in the sector of Research and Innovation: the creation of new networks of excellence, the growth of investment in human resources, the promotion of mobility and a closer connection between science and the market.
The weighty scope of such action however requires proposing reflection also at the juridical-institutional level in order to allow for elaboration of an organic juridical framework which can identify in the configuration of the Treaties evidence coherent with choices made in other sectors such as those of agricultural and monetary policies.
Moreover, the advanced and irreversible process of enlargement must take advantage and comprehend the value of the precious opportunity offered by the geo-political extension in progress and the cultural pluralism induced as a consequence.
A ‘multi-centric’ system of research, nurtured by contributions differentiated by thematic content, by fields of specific competencies and by the processes of the accumulation of knowledge and of its corresponding exploitation can be favourably implemented also in relation to the goal of integration.
The thematic framework of the Italian Presidency has been determined on the basis of this premise.



Government documentation / EU (agencies)




URL: http://www.italian-translator.eu